Commisso torna sulla partita contro la Juve: “Il secondo rigore non c’era. È una grande squadra, non ha bisogno di questi aiuti per vincere”

0
6069

Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, nel corso di un’intervista a violanation.com ha parlato della possibile partenza di Federico Chiesa, ma è tornato anche sulla sfida contro la Juventus.

Le parole del numero uno dei viola:

“Potremmo perdere un giocatore come Federico Chiesa, ancora non sappiamo se vorrà rimanere o andarsene.

Nel caso volesse lasciare la Fiorentina ci aspettiamo che porti il giusto guadagno, ma potrebbero arrivare anche altri giocatori, bisogna aspettare”.

Commisso è poi tornato sulla contestata sfida contro la Juventus, che gli è costata un’ammenda da 10 mila euro più altri 6 mila comminati alla Fiorentina per responsabilità diretta, per aver ‘espresso pubblicamente dichiarazioni lesive della reputazione della classe arbitrale, ed in particolare dell’arbitro del citato incontro’.

“Quella partita ci è costata un sacco di multe – ha commentato Commisso. “Nel corso della stagione ci sono stati diversi episodi che sono stati negativi nei nostri confronti.

Sul primo rigore non abbiamo avuto niente da dire, il secondo però non c’era per niente.

La Juventus è un top club che non ha bisogno di questi aiuti per vincere le partite.

Non pretendiamo di essere trattati meglio degli altri, ma neanche peggio”.