Chirico sull’insistenza di Lotito per la ripresa: “Questo campionato se lo sentono già sul petto”

0
342

Il giornalista Marcello Chirico su ilbianconero.com ha commentato le ultime dichiarazioni rilasciate dal presidente della Lazio, Claudio Lotito:

“Mesi di Diaconale, e poi è tornato. È tornato Lui. Claudio Lotito ha ripreso le luci dei riflettori e si è irradiato con l’ultima intervista a la Repubblica.

È tornato a parlare e ne ha sparate mica poche, è tornato col botto, ne ha dette di ogni.

Lotito dice che bisogna tornare a giocare, da mesi ce lo dice Diaconale, adesso ce lo dice anche lui: “Io mi batto per il bene del calcio, perché non imploda”.

Ci credete voi? Io non ci credo, lui fa solo i suoi interessi personali.

Lui tra l’altro sa tutto, e sa come combattere il coronavirus. Ha battuto due volte la Juve e ora sa come combattere il coronavirus, lo sa, lo conosce.

Ha parlato del virus con gli scienziati, dice che sa come si fa, come si affronta questo virus, perché prima di avere l’impresa di pulizie e di comprare la Lazio, ha studiato medicina e pedagogia.

Su come riprendere il campionato Lotito spiega la formula e non è quella di giocare tutte le restanti partite perché perderebbe il vantaggio. Lotito dice infatti pubblicamente “Noi siamo usciti apposta dall’Europa League per avere un vantaggio in campionato, per poter giocare una partita alla settimana anziché due come gli altri”.

Ma, Lotito, chi ti ha detto di uscire? Tra l’altro, è una cosa etica? Gli azionisti della Lazio sono stati contenti di sapere una cosa del genere? Erano stati informati? Chiedo, perché dopo le sue dichiarazioni non ho sentito nessun commento da parte di Gravina né della stampa sportiva.

Allora playoff? Ma Lotito dice: perché dobbiamo tirare dentro l’Inter e l’Atalanta, quando hanno -8 e -4? Non è giusto.

E propone la soluzione: partita secca, spareggio Juventus-Lazio perché sono le prime due.

Vorrei far notare a Lotito che la Juve non è a pari punti con la Lazio ma ha un punto in più. È davanti alla Lazio.

Obiezione di Lotito: “È davanti, per il motivo che le hanno voluto far giocare a tutti i costi quella partita con l’Inter“.
Ma ricordo a Lotito che la Lazio era in testa solo perché alla Juve era stata rinviata proprio quella partita.
E perché si è giocata quella partita? Anche grazie alle pressioni dell’Inter, che voleva a tutti i costi giocarla a porte chiuse, pensando di averne un vantaggio.

Lotito dice “Avete visto com’è andata quella partita…”, quasi a sottintendere che non sia stata una partita regolare.

Lui che esce volontariamente dall’Europa League per averne un vantaggio in campionato parla di partita non regolare…

Ma, caro Lotito, tu conosci la storia di Juve e Inter e sai bene quanto sia grande la rivalità tra loro.

Tutto molto assurdo e molto grave. La Lazio è dietro, non c’è motivo di fare una partita secca. A questo punto facciamo una cosa: giochiamocela a briscola.

Non mi tolgo dalla testa che questo campionato se lo sentono già sul petto, anche se dicono di no.
E quindi si deve giocare in partita secca, magari all’Olimpico!
Decide tutto lui, sembra quasi che il campionato ormai sia suo“.