Decessi coronavirus: Milena Gabanelli rivela i dati reali e fa venire a galla le bugie dei paesi europei

0
7014

La nota giornalista Milena Gabanelli attraverso “Il Corriere della Sera”, nella sua rubrica Dataroom si interroga su quanto siano davvero attendibile il numero dei decessi da Covid-19 comunicati da Italia, Spagna, Regno Unito, Francia, Svezia, Svizzera e Paesi Bassi attraverso bollettini ufficiali.

Ecco uno stralcio del lavoro della Gabanelli: “I dati sulle morti da Covid-19, che ci vengono comunicati quotidianamente dalla Protezione civile, si riferiscono solo ai pazienti con una diagnosi accertata tramite il tampone, e quindi sono inferiori rispetto alla realtà”, scrive la giornalista sul blog.

“La stessa cosa avviene negli altri Paesi europei considerati”, spiega ancora la giornalista.

Dall’analisi dei dati pubblicati in un’elaborazione dell’Istituto per gli studi di Politica internazionale (Ispi) sui morti registrati dai rispettivi Istituti di statistica nazionali emerge che “rispetto ai dati comunicati durante i mesi dell’epidemia c’è una notevole distanza, mentre “la differenza dovrebbe corrispondere alle morti da Covid-19”, fa notare Milena Gabanelli.

L’analisi mette appunto a confronto il numero dei morti di quest’anno con quelli degli anni precedenti nei relativi Paesi europei.

I morti sono sottostimati, “cioè i pazienti che hanno contratto la malattia ma non sono stati tamponati e quelli deceduti per effetti collaterali del coronavirus: dai pazienti con infarti, ictus, aneurismi, o altre patologie, non visitati e soccorsi in tempo a causa degli ospedali pieni”, riferisce ancora Gabanelli.

Dunque, esaminando la differenza tra i decessi reali e quelli comunicati non più in termini assoluti, ma in percentuale, si ottiene la classifica dei “Paesi con i bollettini meno affidabili”, spiega la Gabanelli: La sottostima maggiore è dei Paesi Bassi (104%), a ruota il Regno Unito (93%), la Francia (41%), l’Italia (36%), la Svezia e la Spagna (35%) e la Svizzera (34%)”.

Ecco l’articolo integrale di Milena Gabanelli