spot_img
spot_img
sabato, Giugno 15, 2024

Capello: “Cassano? Non sono riuscito a farlo diventare un grande giocatore. Ibrahimovic? Alla Juve gli dissi di fare meno circo”

spot_imgspot_img

Fabio Capello, ex allenatore tra le altre di Juventus e Real Madrid, ha raccontato qualche aneddoto di due giocatori tra i più talntuosi da lui allenati: Cassano e Ibrahimovic.

Sul fantasista barese, Capello dice: “Cassano è il più grande rammarico. Non sono riuscito a farlo diventare il grande giocatore che avrebbe potuto essere. Mi sono impegnato tanto, ma non ce l’ho fatta”.

L’ho sentito pochi giorni fa – ha rivelato Fabio Capello ai microfoni di Sky Sport 24 – visto che sua moglie (Carolina Marcialis, ndr) lo ha messo in riga. Gli ho chiesto perché non si sia sposato a 21 anni”.

Sul rapporto con Ibrahimovic alla Juve, Capello racconta:

Zlatan è arrivato dall’Ajax e giocava solo per divertirsi, fare gol per lui era un optional – ha raccontato l’ex allenatore bianconero – Con le potenzialità che aveva, doveva cercare la rete di più e fare meno circo”.

“Ho dovuto fargli capire questa cosa per farlo diventare quel grande giocatore che è, perché ancora a 38 anni lo dimostra. È tutto merito suo: io gli ho solo dato dei suggerimenti e lui li ha messi in pratica”.

Fonte: Tuttosport

- Advertisement -