Cassano su Sarri: “Un po’ mi ha deluso. Un conto è allenare il Napoli, un altro tutti quei campioni”

0
295

L’ex attaccante Antonio Cassano nel corso di un’intervista al Corriere della Sera ha espresso un commento sull’eventuale ripresa del campionato, ma ha anche commentato il lavoro svolto da Maurizio Sarri sulla panchina della Juventus.

Un lavoro non completamente convincente secondo Cassano:

Sarri alla Juventus un po’ mi ha deluso. Un conto è allenare il Napoli, un altro tutti quei campioni.

Quelli dopo un po’ che fanno tattica si annoiano, non rimangono due ore sul campo ad ascoltarti. Ti dicono: dammi la palla che ci penso io.

Infatti Allegri faceva 20 minuti di tattica il venerdì e provava i calci piazzati il sabato. Stop.

E’ il miglior allenatore italiano, ama la tecnica ed è l’unico che parla sempre di qualità.

Adani è il Messi degli opinionisti, conosce pregi e difetti di tutti i calciatori al mondo. Non so cosa sia successo tra lui e Max, ma se si mettessero mezzora a un tavolino scoprirebbero di vedere il calcio allo stesso modo“.

Cassano ha poi concluso commentando la possibile ripresa del campionato:

Io lo fermerei. Come fanno a ricominciare atleti che sono fermi da due mesi? Dovrebbero giocare ogni tre giorni, ci sarebbero infortuni a raffica, una follia.

Negli spogliatoi ci sono 50 persone: come si fa ad azzerare il rischio? Ci sono interessi importanti in ballo, ma non bisogna esagerare”.