Vieri ricorda il 5 maggio 2002: “Un dolore durato 18 anni”

0
472

L’ex attaccante Christian Vieri, nel corso di una diretta Instagram, tra i vari aneddoti curiosi e divertenti sulla sua carriera sportiva, ha ricordato anche la data del 5 maggio 2002.

Una data che rappresenta una ferita ancora aperta per i nerazzurri, in cui la Juventus si è portata a casa lo scudetto nell’ultima giornata, lasciando l’Inter a mani vuote.

Una data indimenticabile anche per Vieri, come confessato da lui stesso su Instagram:

“Quanti giorni sono stato male per il 5 maggio? Vent’anni. Diciotto anni. È stato un dolore forte. Bella fiammata, ragazzi. Non te lo scordi“.

Vieri ha anche ricordato Ronaldo:

“Ronaldo era un centometrista. Una belva, un animale. Quando correva a duemila con la palla attaccata, doppio passo e non si capiva un ca**o di quello che combinava. Io il primo mese durante gli allenamenti dicevo: “Ma che roba è questa?”. Immarcabile, non potevi stopparlo. Impossibile”.