Cobolli Gigli: “Guido Rossi tifoso dell’Inter favorì la sua squadra e gli assegnò lo scudetto. Quando la Juve andò in B, Moratti stappò lo champagne”

0
699

L’ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, nel corso di un intervento a Road 2 Sport ha ricordato il suo passato in bianconero e la vicenda calciopoli che ha inciso nella storia dei bianconeri.

Le parole di Cobolli Gigli sugli anni della sua presidenza:

“Accettai per senso del dovere e per piacere, fui nominato il 29/06/2006, ribadii il mio amore per la Juventus. La tifo da bambino”.

L’ex presidente bianconero ha poi ricordato la figura cruciale di Guido Rossi:

“Non capivo l’odio e l’accanimento mediatico nei confronti della Juventus.

Guido Rossi essendo tifoso dell’Inter favorì quella che era la sua squadra.

Quando la Juve andò in Serie B, Moratti stappò bottiglie di champagne, anche perché Guido Rossi decise di assegnare lo scudetto all’Inter.

Anni dopo venne fuori il fascicolo in cui si dimostrava che anche i nerazzurri erano coinvolti“.

L’ex presidente bianconero ha poi aggiunto:

“Quando seppi che Agnelli sarebbe tornato alla Juventus, fui molto contento perché la famiglia era sinonimo di vittorie“.

Cobolli Gigli ha poi concluso:

“Mi chiedo il perché Alessandro Del Piero non sia in società, forse non stava simpatico ad Andrea Agnelli. Ha avallato la scelta di Pavel Nedved, ma a mio avviso non era l’uomo adatto.

In pectore, mi auguro che un giorno sia vice direttore Gianluigi Buffon“.