Direttore Spallanzani: “Test ai calciatori non sarebbe etico, visto che non si riesce a farli a medici e pazienti”

0
482

Il Direttore Scientifico dell’Istituto Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito, intervistato da La Gazzetta dello Sport ha commentato l’ipotesi di una possibile ripresa del campionato di Serie A, con tamponi programmati per tutti i calciatori.

Le parole del prof. Ippolito:

“Premetto che non esistono patenti di immunità e non è etico far fare sierologie e test ogni pochi giorni agli atleti. Questo mentre i pazienti e il personale sanitario non riesce a farli.

Squadre in ritiro? Chi parlasse di patenti di immunità, chi consigliasse tutto questo alle istituzioni sportive, li avesse consigliati o li consigliasse è un incolto. Uno non sa niente di malattie infettive e da ultimo un parolaio spudorato”.