spot_img
spot_img
lunedì, Giugno 17, 2024

“Il Coronavirus si trasmette anche nell’aria”: I risultati choc di una ricerca condotta in Finlandia

spot_imgspot_img

“Le particelle di virus possono restare nell’aria più a lungo di quanto pensavamo”: È questa l’affermazione a seguito degli studi preliminari dei ricercatori dell’università Aalto di Helsinki, pubblicati sul sito dell’ateneo.

Lo aveva anticipato anche il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro:

“In alcuni studi non si esclude che ci possa essere una trasmissione in via aerea, non solo tramite contatti con altre persone. L’infezione si trasmette tramite una carica infettante che entra in contatto con una persona e fa sì che il virus si riproduca”.


Ora arriva la ricerca choc secondo la quale il virus resta sospeso nell’aria e segue la corrente! Dunque occorre prestare moltissima attenzione quando ci troviamo in luoghi chiusi, come ad esempio i supermercati.

Lo conferma un gruppo di scienziati dell’università di Aalto, in Finlandia.
Dopo uno studio durato molti giorni, i ricercatori scandinavi hanno realizzato una simulazione in 3D che mostra come il Coronavirus possa attraversare anche due scaffali di un supermercato restando attivo nell’aria per più di due minuti.

Le goccioline sparse nell’aria da uno starnuto di una persona infetta sarebbero in grado di restare sospesi e seguire la corrente d’aria senza finire sui prodotti esposti negli scaffali.

- Advertisement -