Alex Del Piero: “Magari potessi giocare ancora”

0
920

Nel corso di una diretta su Instagram con Paulo Dybala, lo storico capitano della Juventus, Alessandro Del Piero, ha parlato di quanto sia cambiato il mondo del calcio nel corso degli anni, rivelando anche la comprensibile nostalgia per il campo.

Le parole di Del Piero:

“Anche a livello fisico il calcio è cambiato, oggi si corre molto di più rispetto a prima. 20-30 anni fa un giocatore faceva al massimo 8-9 km, ora i centrocampisti ne fanno 12.

Il passaggio all’indietro al portiere ha cambiato completamente tutto.

Prima tutti gli stadi avevano la pista e si giocava solo con un pallone, oggi ci sono dieci palloni intorno… ogni volta che la palla esce sono 30-40 secondi di recupero tempo in più.

Oggi c’è poi molta più protezione, i difensori possono fare meno falli.

Oggi ci sono molte più telecamere e più tutela dello spettacolo. Quando vinsi il primo scudetto con la Juve lo staff era solo di 5-6 persone.

Il calcio è cambiato tanto nella comunicazione. Io ho cominciato in un’era dove il giornalista era fuori dallo spogliatoio.

Ora è tutto cresciuto, come dal punto di vista economico. Già nella mia epoca c’erano differenze rispetto a quella prima.

Io ho cominciato in un momento in cui il calcio italiano aveva delle caratteristiche precise, difensivo e tattico, l’inglese fisico ecc…

Era tutto più definito, ora gli allenatori si sono mixati. Si è cercato di migliorare il dettaglio. Magari potessi giocare ancora“.