Yanis Varoufakis, l’ex ministro delle finanze greco: “I prestiti del MES senza condizionalità sono una bufala elaborata dalla Merkel. Porteranno austerità stringente il prossimo anno”

0
318

Duro intervento dell’ex ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, che nel 2015 portò avanti le trattative con la troika (Unione europea, Bce e FMI) per evitare nuovi tagli e austerity.

I prestiti del MES senza convenzionalità sono una bufala elaborata e ispirata dalla Merkel: certo, prendi miliardi di nuovi prestiti senza condizioni, ma poi, l’anno prossimo, Bruxelles si accorgerà che il tuo debito/PIL è salito alle stelle e richiederà, ex post, un’austerità gigantesca e catastrofica”, ha detto Yanis Varoufakis, che mette in guardia l’Italia.

L’ex ministro spiega ancora su Twitter: “Eccoci qui: Italia e gli altri piegati hanno accettato i prestiti del Mes che porteranno a austerità stringente il prossimo anno, pietosi prestiti per le imprese della Bei, uno pseudo schema federale di assicurazione sulla disoccupazione, più qualche pillola di filantropia. In cambio si sono impegnati ad una depressione permanente”, ha scritto Varoufakis .


“Quelli (ad esempio Conte, Sanchez, Mitsotakis ecc.) che fino a poche ore fa dicevano che senza un eurobond l’Ue è condannata, ora celebrano la morte e la sepoltura degli eurobond, e la loro sostituzione con prestiti tossici dal MES aggiunti a debiti nazionali insostenibili”, ha detto ancora l’economista greco sul social network.