Carlo Nesti: “Gli avversari dovrebbero dire per una volta «La Juve è la società più forte d’Italia!».Taglio-stipendi, troppa invidia verso la Juve”

0
138

Carlo Nesti:Dopo 8 scudetti consecutivi, i tifosi bianconeri, e gli avversari sensati, dicono: “La Juve è la squadra più forte d’Italia!”. A me piacerebbe che, almeno una volta, nelle discussioni, scappasse una frase diversa: “La Juve è la società più forte d’Italia!”.

E’ il pensiero che l’ex giornalista della Rai ha affidato ai social:

Questo perché è veramente raro imporsi, in campo, senza possedere compattezza fra dirigenti e giocatori, tanto da indurre i giocatori a lavorare sempre in sintonia con i dirigenti”.

“Il taglio degli stipendi del 30% è frutto della mediazione non solo di Chiellini, ma anche degli altri senatori Bonucci e Buffon, fra squadra e società”.

Un’opera diplomatica di portata internazionale, visto che altrove, come a Barcellona, Messi e compagni non hanno queste prerogative. Comprendo quanto la Juventus sia amata o odiata, ma le persone intelligenti sanno accantonare il tifo, e applaudire i modelli, senza macerarsi nell’invidia”.