L’ex arbitro Marelli: “La situazione non si rimetterà in sesto. Secondo voi perchè Juve e Inter lasciano andar via i giocatori?”

0
212

Luca Marelli, ex arbitro di Serie A, è intervenuto in diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo:

Ecco il suo pensiero in merito alla conclusione del campionato messo anch’esso ko dal coronavirus.

Sono passati 28 giorni, diventa veramente pesante nonostante non sono uno che si abbatte. Non sono un medico, un virologo, nulla, ma qui non si vede una luce”.

Abbiamo vissuto un paio di giorni in calo, ma ieri abbiamo avuto l’ennesima mazzata. Resta il fatto che non è facile perché siamo isolati da un mese e ciò che mi lascia più stupefatto è che secondo alcune teorie, tra quattro settimane si può ricominciare ad allenarsi e tra sei a giocare”.

Quando sento certi ragionamenti non so se piangere o ridere, ma questa gente dove vive? Venissero a farsi un giro in Lombardia”.

Virologi, medici e scienziati non sanno dare una parvenza di previsione, non sanno quando sarà il picco e noi siamo qui a pensare quando riprenderanno gli allenamenti”.

Ma secondo voi società strutturate come Juventus, Inter, lasciano partire giocatori a caso? Evidentemente sanno che la situazione non si rimetterà in sesto. Mettiamoci in testa che quello che c’è da programmare adesso, è come uscire da questa situazione nella maniera più indolore possibile”.