Coronavirus, Armani converte i suoi stabilimenti per fare camici

0
663

L’Italia sta vivendo mesi drammatici, con gli operatori della sanità che si ritrovano a lavorare senza sosta all’interno delle strutture ospedaliere che sono state letteralmente travolte dall’emergenza coronavirus.

Da più parti arrivano gesti concreti di solidarietà attraverso raccolte fondi e donazioni, e un aiuto importante in questo momento di grande difficoltà arriva nuovamente dal gruppo Armani.

Dopo la donazione da 2 milioni di euro effettuata nelle scorse settimane a favore della Protezione Civile e degli Ospedali tra cui Luigi Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori di Milano, Spallanzani di Roma, il gruppo Armani ha comunicato che i suoi stabilimenti italiani saranno destinati alla produzione di camici monouso destinati alla protezione individuale degli operatori sanitari impegnati a fronteggiare l’emergenza.