Forte appello del Presidente della Croce Rossa cinese all’Italia: “Bisogna chiudere tutto, non c’è una seconda scelta”

0
32774

Mentre il mondo del calcio si interroga su quando far ripartire il campionato di calcio, Sun Shuopeng, il presidente della Croce Rossa cinese appena arrivato nel nostro paese ha lanciato un duro monito.

Sun Shuopeng è arrivato in Italia con la delegazione cinese inviata per aiutare la lotta al COVID-19,ed è intervenuto in conferenza stampa con il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana.

L’intervento è stato senza mezzi termini.

La situazione anche in Italia è grave, molto simile a quella vissuta a Wuhan e per superarla è necessario intensificare le misure di preventive e chiudere tutto.

Ecco Le parole rilasciate da Sun Shuopeng in conferenza:

Se vengono aumentate le misure di quarantena, è più facile individuare le persone positive al coronavirus, quelle esposte e dunque da trattare così da curare tutti nel miglior modo possibile”

A Wuhan è stato un mese dopo l’inizio del lockdown che abbiamo avuto i primi risultati. Le persone non indossano le mascherine, ci sono troppe persone in giro e il trasporto pubblico è ancora attivo”.

Nessuno deve stare a guardare: c’è bisogno che tutti i cittadini seguano le regole, ognuno deve essere parte della macchina per sconfiggere il coronavirus. C’è bisogno di misure di sicurezza elevate”.

In questo momento dobbiamo chiudere tutte le attività economiche: tutte le persone devono stare a casa in quarantena. Tutti devono essere pronti e preparati a rallentare questa pandemia per salvare le vite. Non c’è una seconda scelta di fronte alla vita”.