Dietmar Hopp, presidente dell’Hoffenheim, finanzia la realizzazione del vaccino. E dice no alla richiesta di esclusiva di Trump: “Bene pubblico”

0
110

Dietman Hopp, oltreché presidente della squadra tedesca Hoffenheim, è anche azionista di maggioranza della CureVac, che in questo periodo sta lavorando senza sosta allo sviluppo di un vaccino contro il coronavirus, diventato ormai un’emergenza mondiale.

E in questi giorni i presidente dell’Hoffenheim è salito alla ribalta per la risposta che ha riservato al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dopo aver ricevuto la richiesta di poter comprare, dietro l’offerta di una cifra astronomica, il vaccino contro il COVID-19 ad uso esclusivo per il suo Paese.

Secondo quanto riportato dal tedesco Welt am Sonntag, Donald Trump avrebbe fatto arrivare a Hopp l’offerta di acquisto, al quale Hopp ha risposto in modo epocale:

“La Curevac sta studiando il vaccino contro il coronavirus per aiutare la gente non solo in alcuni Paesi, ma in maniera solidale in tutto il mondo”.

Ritenendo probabilmente inaccettabile che una persona possa anche solo  pensare di chiedere l’esclusiva di un vaccino che salverebbe la vita di tanti.

Come a dire che ne usciremo presto o tardi, ma ne usciremo tutti insieme.