Mario Sconcerti: “Bisogna rinviare l’Europeo”

0
82

Il giornalista Mario Sconcerti, nel corso di un’intervista a TMW Radio ha commentato la possibile ripresa del campionato, a seguito della sospensione per l’emergenza coronavirus.

Le parole di Sconcerti:

“La stagione si chiude il 30 giugno. Quando Gravina parla di stagione, parla di scollinare anche a luglio ed agosto, ricominciando a settembre o a metà settembre.

La cosa importante è il rinvio dell’Europeo, che al momento non è sopportabile dai calendari ma soprattutto dal punto di vista della salute.

Questo significherebbe allungare anche i contratti, visto che molti scadono il 30 giugno.

C’è la necessità di finire il campionato, manca ancora un terzo. Ed è importante finirlo, anche per motivi economici. Per molte squadre piccole, ci sarebbe difficoltà nel pagare gli stipendi.

Il mondo del calcio è sì ricco, ma non fatto di cash ma di contratti televisivi e non solo. Per il bene del campionato, la cosa migliore è giocarlo, finirlo“.

Sconcerti ha poi commentato le aspettative future dell’Inter rispetto alla Juventus:

L’Inter può avvicinarsi alla Juve in futuro, come modello può ambire a farlo.

La Juve ha un vantaggio perché ha la stessa proprietà da tanto tempo. Ogni stagione ha potuto aggiungere qualcosa, c’è una tradizione ormai lunga e delle regole non scritte che fanno la differenza“.