lunedì, Giugno 24, 2024

Trapattoni rispolvera il catenaccio: “Adesso è il momento di stare tutti in difesa, io resto a casa”

Il calcio non è immune dal coronavirus e per questo il campionato è stato sospeso fino al 3 aprile dopo una giornata a porte chiuse.

Vietati gli assembramenti e tutti i luoghi di svago chiusi, si può uscire solo per le necessità secondo le indicazioni dell’ultimo decreto approvato dal governo.

È giusto restare a casa, sono le regole per giovani e meno giovani.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica si sono attivati i campioni dello sport da tutto il mondo, dai calciatori agli allenatori.

Tra questi ultimi non poteva mancare Giovanni Trapattoni, leggendario allenatore italiano che ha fatto la storia della Juventus e che dal 2013 ha deciso di andare in pensione.

Trapattoni ha chiesto a modo suo agli italiani di stare in casa per contenere il coronavirus.

E il video social postato dal Trap sta letteralmente facendo il giro del web e riscuotendo migliaia di consensi:

“Adesso è il momento di stare tutti in difesa, io resto a casa”.


Trap ha rispolverato il vecchio ma sempre efficace catenaccio in caso di emergenza.

spot_imgspot_img