Massimo Pavan: No ai playoff! Al massimo finale tra le prime due classificate

0
42

La drammatica situazione che sta attraversando l’Italia in seguito al coronavirus ha messo in secondo piano, come è giusto che sia, il calcio.

Priorità assoluta alla salute, anche se si spera che da aprile si possa tornare giocare a porte chiuse perchè “vorrebbe dire che il paese è ripartito almeno nei servizi più essenziali”, come scrive Massimo Pavan nel suo editoriale.

E proprio tra le colonne del suo editoriale fa discutere la proposta di Massimo Pavan circa la modalità di assegnazione dello scudetto.

Le soluzioni al vaglio sono tre, oltre alla conclusione da calendario, che si spera possa esserci, dalla non assegnazione del titolo, all’assegnazione del titolo a chi è primo al momento, fino ai playoff”.

Ovviamente speriamo che il campionato finisca, in modo tale che sia il verdetto del campo a parlare, in caso contrario, siamo parzialmente d’accordo sulla prima soluzione e sulla seconda e contrari alla terza, a meno che non sia un playoff tra chi è nelle prime due posizioni di classifica”.

La non assegnazione sarebbe una soluzione giusta per non dare un titolo parziale, ma non molto fattibile perchè alla Uefa serve una classifica”.

L’assegnazione parziale andrebbe molto bene alla Juventus, sia su assegnazione in base al girone di andata che allo stato attuale delle cose, ma sarebbe comunque in linea teoria una valutazione sbagliata perchè parziale”.

“Infine, il playoff, che andrebbe bene se per lo scudetto partecipano solo le prime due formazioni della serie A, non ha senso includere chi è lontano e quasi fuori dai giochi o chi nella potenziale classifica avulsa delle prime posizioni non sarebbe da considerare tra i primi.