L’Inter di Antonio Conte non è diversa da quella di Spalletti

0
319

Il dato che emerge è poco rassicurante per i vertici nerazzurri.

L’Inter guidata da Antonio Conte è involuta e non è così diversa da quella guidata da Luciano Spalletti, cacciato da Marotta dopo che il tecnico toscano era riuscito a portare i nerazzurri in Champions League.

A certificare tutto questo, ci ha pensato Corriere dello Sport, che paragona la media punti di Conte, Spalletti e Mancini.

Un’involuzione decisa e precisa, e in linea con altre Inter del recente passato. A misura di scudetto fino al giro di boa e poi regolarmente attardata”.

Al punto da compromettere anche la qualificazione in Champions League. E’ il caso della squadra affidata per l’ultima volta a Mancini – nel 2015-16 – che veleggiava al primo posto fino a gennaio per poi sciogliersi di colpo”.

“In quella stagione, media di 2,05 punti nel girone di andata e di 1,47 nel ritorno”.

“Due anni fa, con Luciano Spalletti che aveva appena preso il timone dell’Inter, ecco un cammino fatto di 2,15 punti in media all’andata e 1,6 nel ritorno”.

Un ruolino decisamente fuori portata – il quarto posto arrivò col fiatone – ma addirittura superiore a questo di Conte. Con una squadra che, chiamata alle prove-verità, non ha risposto presente”.

Infine il Corriere dello Sport, riporta la media di Antonio Conte che è passata da 2,42 punti nel girone di andata, a 1,33 punti nel girone di ritorno.