La previsione di Sconcerti: “Sarà interrotta anche la Champions, è inevitabile”

0
74

Il giornalista Mario Sconcerti ai microfoni di calciomercato.com ha commentato la situazione di difficoltà vissuta dall’Europa, a causa dell’emergenza coronavirus.

Le parole di Sconcerti:

“Per stare dietro al virus bisogna correre rapidi con il pensiero. I campionati sospesi ieri sono cosa vecchia.

Il problema non è più italiano, è europeo, gli altri paesi non hanno meno contagiati, sono solo in ritardo di una settimana rispetto all’Italia.

Sarà interrotta anche la Champions League, è inevitabile.

È solo un problema più grosso che richiede un pensiero più grosso, ma succederà. Così come non potranno giocarsi gli Europei.

Chi potrebbe prendersi la responsabilità di portare centinaia di migliaia di persone nelle stesse città e negli stadi, con il pericolo di riaccendere un virus forse appena abbattuto.

L’Italia, la Lega Serie A, il calcio, non contano più, siamo periferia.

Qui è la prima prima volta in gioco l’Europa, quella vera. Se non sapremo difenderci insieme, diventerà inutile stare insieme.

Sarebbe solo una storia di soldi, non ne vale la pena, questa è la posta in gioco”.