Evelina Christillin: “Non si può bloccare tutto, sarebbe un segnale ancora più preoccupante”

0
61

L’imprenditrice torinese, Evelina Christillin, membro nel Consiglio della FIFA e grande tifosa della Juventus, ai microfoni di Repubblica ha commentato il momento di grande difficoltà del calcio italiano, per via dell’allarme coronavirus, che rischia di fermare il campionato.

Le parole di Evelina Christillin:

“È penalizzato il calcio in generale. In questo momento non si può fare altro, non abbiamo alternative se non vogliamo bloccare tutto.

L’Atalanta giocherà a porte chiuse a Valencia, la Juve con il Lione anche: non si può bloccare tutto, sarebbe un segnale ancora più preoccupante.

Sarebbe stato meglio evitare questo balletto in cui il Governo non c’entra, c’entra solo la Lega Calcio con le sue lotte intestine.

Non c’è niente di peggio dello ‘stop and go’, sarebbe stato meglio decidere per le porte chiuse subito.

Non è stato un bello spettacolo per nessuno, tanto meno per la credibilità del nostro calcio“.