L’UEFA esclude gli arbitri italiani a causa del coronavirus. Marelli: “Non ha senso”

0
64

La UEFA sul suo sito ufficiale ha comunicato che le prossime competizioni europee saranno disputate la prossima settimana, come da programma, ma a porte chiuse.

Questo per seguire le decisioni prese dalle autorità in Spagna e in Italia per far fronte all’emergenza coronavirus.

Oltre questa decisione, la UEFA ha anche deciso di cambiare, a sorpresa, anche le designazioni arbitrali.

La UEFA, infatti, ha deciso di escludere gli arbitri italiani dai prossimi turni di Champions League ed Europa League.

Gli arbitri italiani non potranno dirigere nessuna partita nel prossimo turno di Champions ed Europa League, proprio a causa dell’allarme scattato nelle ultime settimane legato al virus.

Sull’argomento si è espresso l’ex seguitissimo arbitro Luca Marelli, che sui social ha commentato:

Arbitri italiani esclusi dal prossimo turno di Champions League ed Europa League (designazioni cambiate negli ultimi giorni).

Gli arbitri non vengono designati ma le squadre possono viaggiare all’estero con 70/80 persone dello staff al seguito.

Ditemi voi se ha un senso…”.

E in effetti un senso sembrerebbe non averlo, visto che le squadre italiane saranno comunque in giro per l’Europa.