Zhang non fa marcia indietro: “Le parole rivolte a Dal Pino non abbastanza forti”

0
50

Il presidente dell’Inter, Steven Zhang, nel corso di un’intervista rilasciata al Financial Times, ha commentato il periodo di difficoltà attraversato dal campionato italiano per via dell’emergenza coronavirus, che ha stravolto il calendario di Serie A.

Le parole di Zhang:

“Non sono preoccupato del fatto che le partite a porte chiuse possano influenzare le prestazioni della squadra.

Ciò che mi preoccupa è la salute pubblica e preservare le persone dai possibili rischi che si corrono partecipando a eventi sportivi con tanti spettatori”.

Il presidente nerazzurro ha poi proseguito commentando la stagione dell’Inter:

“A stagione in corso è difficile tracciare un bilancio, ci sono momenti positivi e altri negativi.

Rispetto al passato stiamo facendo grossi passi in avanti, il nostro allenatore e la nostra squadra stanno facendo un lavoro enorme.

I nostri tifosi e anche i nostri avversari si sono accorti che il club sta crescendo ed è sempre più forte.

All’Inter, uno dei club più importanti al mondo, devi fare del tuo meglio per vincere. Non vogliamo vendere i nostri giocatori di talento e attiriamo i migliori da tutto il mondo.

Da quando l’Inter è stata acquistata da Suning, il club si è trasformato, sia nelle prestazioni in campo sia nel valore commerciale e di marketing“.

Zhang ha poi concluso con un commento circa le sue dure parole rivolte al Presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, a cui ha dato del “pagliaccio”:

“Molte persone pensano che le mie parole siano state forti. Penso che le mie parole siano state leggere e non abbastanza forti“.