spot_img
spot_img
sabato, Giugno 15, 2024

Lo spettro del Coronavirus in casa Juve: Sospesi gli allenamenti con l’U23

spot_imgspot_img

La notizia del primo calciatore professionista che è stato trovato positivo al Coronavirus ha messo in guardia anche la Juventus.

Si tratta del  giovane attaccante della Pianese, squadra di Piancastagnaio nella provincia di Siena convocato per la sfida tra i toscani e la Juventus Under 23 che gioca le partite casalinghe al Moccagatta.

Ecco quanto riferito da Gol.com:

La Pianese domenica scorsa ha giocato proprio contro la Juventus B.

In quell’occasione, tra campo e panchina, c’erano quindi molti calciatori che abitualmente si allenano insieme alla prima squadra bianconera: da Coccolo a Muratore, passando per Wesley, Olivieri, Portanova e Peeters.

Cosa che nei prossimi giorni, secondo quanto riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, non accadrà.

La Juventus infatti ha deciso di evitare qualsiasi contatto tra i giocatori della squadra B e quelli di Sarri almeno per qualche settimana.

Al momento tutti i calciatori della Juventus B sono in perfetta salute ma a Torino nessun vuole correre rischi. La seconda squadra, peraltro, si allena al centro sportivo di Vinovo mentre Cristiano Ronaldo e compagni, come noto, lavorano giornalmente alla Continassa. Il rischio di un contagio, insomma, sembra davvero minimo.

- Advertisement -