Designazioni arbitrali: A Guida Juve-Inter. L’arbitro che fece infuriare Conte e Marotta

0
410

Designato l’arbitro per il Derby d’Italia. Juventus-Inter, big match in programma per domenica sera, sarà diretto dall’arbitro Marco Guida.

Come riferisce Gol.com sul proprio portale web, “non è un nome qualsiasi per la Vecchia Signora, che con il direttore di gara di Torre Annunziata ha avuto due scontri nel passato, né per Antonio Conte e Giuseppe Marotta (oggi all’Inter)”.

Gol.com, ricostruisce quanto accadde negli anni scorsi:

Gennaio 2013, la squadra bianconera è in lotta con il Napoli per la vittoria dello Scudetto e si gioca Juventus-Genoa.

La partita finirà 1-1 con le reti di Borriello e Quagliarella. A fine partita Antonio Conte (allenatore della Juventus) e Giuseppe Marotta (amministratore delegato) si scagliano senza mezzi termini contro l’arbitro Marco Guida. La rabbia bianconera deriva soprattutto da un rigore non concesso per un fallo di mano di Granqvist. Prima tocca a Conte, a caldo.

È una vergogna. Adesso basta col fair-play, tutti hanno visto che c’erano tre rigori per noi. Il mano di Granqvist, il fallo su Pogba e quell’altro su Vucinic. Senza contare i soli 3′ di recupero. Ma quello che non accetto è un arbitro che mi dice che non se l’è sentita di dare il rigore. Tutti hanno visto cosa è successo, pure un cieco avrebbe visto. Il rigore è sacrosanto e posso accettare un errore, ma non ciò che mi ha detto Guida”.

Dopo la furia di Conte, sempre a ‘Sky Sport’, parlò Giuseppe Marotta, che si concentrò sulla provenienza territoriale dell’arbitro Guida.

Per un arbitro come Guida di Torre Annunziata ci sono difficoltà a venire ad arbitrare la Juventus. Non parlo di malafede ma di difficoltà. Al 94′ un arbitro della provincia di Napoli si è trovato in difficoltà… Così come è consigliabile che un arbitro di Novara non arbitri la Juventus, così un arbitro napoletano non deve venire ad arbitrare la Juventus. Non grido vergogna perchè l’ha già fatto Conte”.

Quattro anni dopo, Guida incrocia ancora la Juventus, stavolta a Bergamo contro l’Atalanta. La partita finirà 2-2 ma anche in questo caso la Vecchia Signora recrimina un calcio di rigore non dato. Ma in quel caso, come riportò ‘Tuttosport’, fu proprio Marco Guida ad ammettere l’errore e a scusarsi con la Juventus: “Ho sbagliato, era calcio di rigore”.