spot_img
spot_img
martedì, Febbraio 27, 2024

Coronavirus, Moggi su Juve-Inter a porte chiuse: “La Juve sfavorita senza i suoi tifosi, ma sta combattendo tutto e riuscirà a vincere anche questa partita”

L’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, nel corso di un intervento a Radio Bianconera, ha commentato diversi argomenti riguardanti i bianconeri.

Le parole di Moggi:

La Juventus, con o senza virus, è prima in classifica.

Come gioco non brilla, anche contro la Spal i bianconeri non hanno brillato, e hanno vinto grazie alle giocate dei singoli.

Però vinciamo così e se n’è reso conto anche Sarri, che ha capito che deve adeguarsi ai campioni e non viceversa.

Vincere è la cosa importante, quindi lasciamo stare il discorso del sarrismo.

Sarri è il nostro allenatore e finché sarà l’allenatore della Juventus sarà sempre il migliore“.

Quanto alla possibilità dell’arrivo di Pep Guardiola, Moggi ha commentato:

“Si può anche pensare a Guardiola, ma si prenderebbe uno che gioca come Sarri e bisognerebbe cambiare la rosa, bisognerebbe spendere dei soldi che al momento non si possono spendere.

Secondo me il prossimo anno resterà ancora Sarri“.

L’ex dirigente bianconero ha poi commentato le misure di sicurezza attivate dal Governo per evitare ulteriori contagi di coronavirus:

Tutte le squadre dovrebbero giocare a porte chiuse per fare le cose per bene, altrimenti si rischia di favorire qualcuno e sfavorire altri.

La Juve non è certamente favorita, non ha il suo pubblico e di fronte ha una squadra allenata da Conte che saprà caricare bene i suoi.

La Juve d’altra parte sta combattendo tutto e riuscirà a vincere anche questa partita, come è riuscita a vincere a Ferrara pur non esprimendo un gran gioco.

Sicuramente è uno svantaggio, ma i giocatori non hanno bisogno di sollecitazioni, riusciranno ugualmente a dare il massimo“.

Moggi ha poi espresso un commento sul prossimo impegno dei bianconeri in Champions League contro il Lione:

“Ritengo che per la Juve quella con il Lione sia una partita a livello di amichevole, visto il divario tra le due squadre.

Basta vedere la differenza di gol segnati, credo che la Juve vincerà abbastanza facilmente“.

- Advertisement -