spot_img
spot_img
giovedì, Giugno 20, 2024

Champions, la sviolinata del tecnico del Lione, Garcia: “Spetta a noi dare il massimo contro la Juve, più forte e favorita”

spot_imgspot_img

Alla vigilia della sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League tra Juventus e Lione, il tecnico del club francese Rudi Garcia, ha tenuto la consueta conferenza stampa di presentazione della partita.

Le parole di Garzia sulla Juve:

Abbiamo studiato la Juventus negli ultimi giorni, Sarri è un tecnico preciso dal punto di vista tattico, ritrovo gli inizi del Napoli di Sarri, dell’Empoli di Sarri.

La Juventus è un’istituzione e non ci sono cambiamenti profondi dal cambio di tecnico.

Punti deboli della Juventus? Non ne hanno tanti, ho cercato ore e ore.

Ma punti di forza sì, è una squadra completa, ha un portiere che ho avuto a Roma come Szczesny, che è davvero forte.

È un piacere ritrovare anche Pjanic che ho avuto con felicità a Roma e che ha giocato qui.

Hanno tutti giocatori forti, anche i francesi come Matuidi e Rabiot.

Dovremo essere al 100%, se non lo saremo sarà difficile per noi“.

Circa la gara, Garcia ha commentato:

“Spetta a noi dare il massimo per fare un risultato già all’andata contro la Juventus, più forte e favorita, vogliamo andare contro le previsioni.

Guardate il Liverpool, pensavamo che avrebbe vinto a Madrid, lo stesso il Paris Saint-Germain col Borussia Dortmund.

Dovremo essere motivati, i giocatori lo saranno, vogliamo creare problemi alla Juventus.

Non possiamo fare solo difesa, ci aiuterà il nostro pubblico per trovare risorse importanti.

Dovremo mettere follia in questa partita, serviranno momenti così. Servirà solidarietà, servirà motivazione. Vogliamo giocare di squadra, dobbiamo farlo contro una Juventus così.

Servirà essere al top sotto ogni punto di vista. Non è tutto perduto altrimenti non saremmo qui: qui parliamo di Champions, non di Ligue 1.

La Juventus che è un’istituzione. Ci sono similitudini tra i due club, la Juventus ha il proprio stadio di proprietà, Aulas ha fatto sì che il Lione fosse uno dei pochi club con lo stadio di proprietà, è stato un visionario.

Il Lione ha un presidente da tempo, arrivano grandi giocatori ogni anno e si vede la forza dell’istituzione.

Lo stesso per la Juventus: i giocatori si immedesimano in quel che rappresenta la società.

L’obiettivo è fare una grande stagione e vincere titoli.

Vincere la Champions? Nel calcio non si sa mai…”.

Il tecnico del Lione ha poi espresso un commento su Cristiano Ronaldo:

“È interessante per il calcio avere giocatori così, è tra i migliori del pianeta ed è bello averlo contro anche se cercheremo di fargli creare pochi problemi“.

Garcia ha poi commentato il campionato di Serie A:

Credo che la Juve vincerà un altro titolo, hanno la cultura della vittoria anche se dietro Lazio e Inter premono”.

- Advertisement -