spot_img
spot_img
sabato, Giugno 15, 2024

De Ligt sulla Champions: “Impegno massimo, sappiamo di essere forti, abbiamo le qualità e dobbiamo dimostrarlo”

spot_imgspot_img

A pochi giorni dall’attesa sfida valida per l’andata dei quarti di finale di Champions League tra il Lione e la Juventus, il giovane difensore bianconero, Matthijs de Ligt, ha rilasciato un’intervista a la Uefa.com in cui ha commentato lo stato di forma dei bianconeri in previsione dell’atteso match.

Le parere di de Ligt sul prossimo avversario, il Lione:

“Ho giocato contro di loro anche quando ero all’Ajax, conosco lo stadio e il club. Credo che sia una squadra molto forte, con tanti giovani.

In questo senso è simile all’Ajax, perché può contare su molti giovani che vogliono crescere. È una buona squadra e dobbiamo essere pronti“.

De Ligt ha poi continuato, parlando della sua crescita professionale:

“Negli ultimi anni la tecnica è diventata sempre più importante. Credo che sia nato tutto dal Barcellona e dal suo ‘tiki-taka‘, con manovre che partivano da dietro, e per partire da dietro bisogna essere bravi con la palla

Ambientarsi è difficile perché spesso ti trovi uno contro uno con l’attaccante. In Italia si gioca anche con più uomini contro un attaccante, ed è molto diverso, ma questo mi ha permesso di diventare il difensore che sono oggi. Non ho paura di andare uno contro uno ed è una cosa che ho imparato all’Ajax”.

Il difensore bianconero ha poi ribadito:

“La tecnica è importantissima. La Juventus è la squadra più forte d’Italia, vuole attaccare e vincere.

Con questo allenatore è importante partire dalle retrovie, avanzare con coraggio e far vedere che hai voglia di giocare la palla. Per riuscirci devi avere una buona tecnica, che è sempre importante.

De Ligt ha poi espresso un commento sull’obiettivo principale della Juventus, la Champions League:

È importante crederci. Penso che ogni squadra sogni di vincerla perché sono tutte molto forti. Noi ci impegniamo al massimo, sappiamo di essere forti, abbiamo le qualità e dobbiamo dimostrarlo in partite come questa.

È la parte più importante, ma bisogna anche avere fortuna per andare avanti. Le qualità ci sono, staremo a vedere”.

- Advertisement -