spot_img
spot_img
lunedì, Giugno 17, 2024

Andrea Agnelli: “In questo momento Juve-Inter si svolge regolarmente all’Allianz Stadium e con il pubblico. Se venisse imposto di giocare a porte chiuse sappiamo che si tratterà di scelta giusta”

spot_imgspot_img

Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha parlato in esclusiva a Radio 24 nel corso della trasmissione “Tutti convocati”.

Il numero uno della Juve ha affrontato tanti temi: dal momento della squadra, alla prossima sfida con l’Inter, fino anche al nuovo allarme Coronavirus su cui esordisce dicendo:

Deve prevalere l’interesse della salute pubblica. Organizzare una partita come Juventus-Inter in uno stadio diverso da quello ipotizzato è estremamente complicato”.

In questa ottica, ne risente la distribuzione del prodotto e il campionato italiano, ma noi addetti ai lavori dobbiamo avere in mente la priorità, che è la salute pubblica”.

L’ordinanza in Piemonte vige fino a sabato, in questo momento Juve-Inter si svolge regolarmente all’Allianz Stadium e con il pubblico”.

Quello che ribadisco è la tutela della salute pubblica. Se venisse imposto di giocare a porte chiuse sappiamo che si tratterà di scelta giusta”.

Con l’andata degli ottavi di Champions contro il Lione, è il momento in cui si entra nel vivo per chi compete per vincere”.

“Il primo quadrimestre? Voto ottimo, siamo primi in campionato, agli ottavi di Champions e in semifinale di Coppa Italia. Abbiamo avuto una piccola sbavatura in Supercoppa italiana”.

“La mia abitudine è valutare la stagione, non posso constatare i vari passaggi. Pensando di voler vincere a febbraio è sciocco. Gli scudetti si vincono a maggio. Arrivare a questo punto in testa alla classifica è una buona base di partenza”.

Sulla Lazio:Dobbiamo temere la sua spensieratezza, loro non hanno l’obbligo di vincere e se riescono ad arrivare così ad aprile sono dei candidati. Ma lo stesso vantaggio può portarli ad essere soddisfatti anche solo dell’accesso alla Champions”.

L’inter non ha la stessa spensieratezza e con Conte si è caricata dell’obbligo di vincere. Inzaghi? Conosco Simone, sta facendo un grande lavoro. Da vedere come reagirà con l’obbligo di vincere”.

- Advertisement -