spot_img
spot_img
lunedì, Giugno 17, 2024

Giorgio Chiellini “punta” l’Inter

spot_imgspot_img

Giorgio Chiellini brucia le tappe! È quanto certifica La Gazzetta dello Sport:

Cercasi squadra per partitella di metà settimana. Giorgio Chiellini domenica è tornato in campo, prima di quanto lui stesso osasse sperare”.

Il capitano della Juve ha giocato 15 minuti e Sarri ha dato appuntamento a tutti per metà settimana: «Vedremo se riusciremo a fargli fare una partita con l’Under 23 o l’Under 19»“.

“Il giorno designato potrebbe essere domani, con giovedì come alternativa ma forse u troppo vicina a sabato, quando Chiellini sarà l’unico centrale in panchina in Spal-Juventus. Rugani-De Ligt sarà la coppia titolare di Ferrara – Bonucci è squalificato -, con il numero 3 come unica alternativa in mezzo alla difesa. La corsa a tappe verso un rientro da titolare è meno semplice di quanto si possa pensare”.

Il quarto d’ora di Juve-Brescia è stato favorito dal doppio vantaggio e dal ritmo basso.Tornare da titolare nelle due partite chiave di questo fine inverno – la trasferta di Lione e lo scontro diretto con l’Inter – comporta un altro sforzo”.

“Aouar non è Bjarnason e Lukaku dà più fastidio di Balotelli. Per questo Chiellini chiede una tappa intermedia, un’amichevole contro una squadra delle serie minori, magari di D, come fatto a metà della scorsa settimana contro il Chisola, club di Eccellenza”.

“La Juve ha scoperto di avere bisogno di Chiellini in forma. E una mano potrebbe darla anche Khedira, un po’ in ritardo rispetto al capitano: dovrebbe tornare a inizio marzo, tra Milan, Bologna e Lecce.

Quando torna dal 1’? I pronostici sono aperti. Sarebbe logico immaginarlo contro l’Inter, anche se tutto andrà considerato nei prossimi giorni. I progressi vanno valutati giorno dopo giorno, con pensieri contrastanti”.

Attenzione: “Qualcuno invita alla calma: a 35 anni non è il caso di rischiare e gli altri centrali della Juve sono DeLigt e Bonucci, due titolari di Olanda e Italia. Chiellini però spinge, forza: ha un Europeo da giocare – Mancini lo ha sempre aspettato- e una Champions League in testa”.

“Guardare indietro fa capire che il tempo non è stato sprecato. Chiellini si è fatto male il 30 agosto, si è operato e ha subito scritto il piano di rientro. È stato vicino alla squadra con la sua presenza, soprattutto nelle partite in casa, se necessario con le stampelle”, conclude la Gazzetta dello Sport.

- Advertisement -