Massimo Pavan sul ritorno di Chiellini: “Il suo contributo determinante sia in Italia che in Europa”

0
137

Il giornalista Massimo Pavan su tuttojuve.com ha commentato il tanto atteso rientro del capitano della Juventus, Giorgio Chiellini, a quasi sei mesi dal suo infortunio.

Le parole di Pavan:

Giorgio Chiellini torna in campo e lo fa nel modo migliore, in casa con un vittoria.

Non era ancora pronto al cento per cento ma aveva una grandissima voglia di giocare come raccontato con un sorriso dallo stesso Maurizio Sarri:

Chiellini praticamente si è messo da solo, me lo sono ritrovato accanto, pronto per entrare. Mi ha detto: ‘Mister, quanto manca?’.

Però era da ieri che diceva, ‘nell’ultimo quarto d’ora, se siamo sul 2-0, voglio giocare, voglio giocare‘.

È giusto così, ha fatto sei mesi di grandissimi sacrifici e ora per fortuna comincia a stare meglio, non è ancora prontissimo, però comincia a stare meglio, sta progredendo. La speranza è che tutte le settimane possa fare passi in avanti.

Lione? Dieci giorni fa era molto più indietro rispetto a oggi ma ha fatto grandi passi in avanti, quindi è da valutare se dovesse fare gli stessi passi in avanti. Chiaramente gli manca il minutaggio, vedremo se riusciremo a fargli fare una partita con l’Under 23 o l’Under 19″.

Lo stesso calciatore ammette:

Ringrazio il mister e i compagni perché mi serviva una scossa di energia e questo quarto d’ora era per questo. Adesso devo lavorare tanto, rimettermi in pari, perché voglio aiutare i miei compagni in questi ultimi tre mesi che ci giochiamo tutto.

I miei compagni stanno facendo bene, io vorrei solo riuscire a dargli una mano. Piano piano speriamo in queste settimane di continuare i miglioramenti e di riuscire a dare il mio contributo, adesso che arriva veramente il bello”.

Il ritorno del capitano è fondamentale, porta sicuramente qualcosa in più, non solo in campo ma anche a livello emozionale e di carattere.

Quello che manca oggi è la spinta continua durante tutti i novanta minuti, qualcuno che stimoli il gruppo sempre con una parola, un gesto, un segnale, cosa che Chiellini può e sa fare benissimo.

Il suo contributo può essere determinante sia in Italia che in Europa“.