La Fiorentina promette battaglia dopo la stangata del giudice sportivo: “Faremo ricorso immediato”

0
564

Il finale della sfida tra Juventus e Fiorentina è stato caratterizzato dalle furiose polemiche, a seguito delle dichiarazioni del presidente dei viola, Rocco Commisso, contro la direzione di gara, e contro la stessa Juventus.

Dichiarazioni che hanno suscitato la replica del vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved, contrariato dalle pesanti accuse del patron viola.

Commisso ha tirato dritto, confermando la sua posizione e rendendosi disponibile a pagare eventuali sanzioni.

Sanzioni che sono arrivate, decise dal Giudice sportivo, che ha stangato con multe e diffide la dirigenza della Fiorentina, per proteste e minacce contro l’arbitro Pasqua.

Il Giudice sportivo ha stabilito ammenda e diffida per Giancarlo Antognoni (€ 25.000,00), Daniele Pradè (€ 20.000,00) e Giuseppe Barone (€ 10.000,00), che ora, come riportato su la Gazzetta dello Sport, promettono battaglie legali.

Joe Barone, direttore generale della Fiorentina, ha dichiarato:

Faremo ricorso immediato contro i provvedimenti del giudice sportivo per capire perché ci sono state inflitte queste multe estremamente pesanti“.

A cui ha fatto eco Daniele Pradè, aggiungendo:

Non ci piace per niente come noi dirigenti della Fiorentina siamo dipinti da questo provvedimento disciplinare. Noi non siamo così e lo dimostreremo in sede di ricorso. Io in tanti anni nel calcio non ho mai avuto una simile multa“.