Stangata la dirigenza della Fiorentina: Il giudice sportivo multa Antognoni, Pradè e Barone

0
2570

Gerardo Mastrandrea, il giudice sportivo della Serie A, ha sanzionato con ammenda e diffida Joe Barone, Giancarlo Antognoni e Daniele Pradè, rispettivamente direttore generale, club manager e direttore sportivo della Fiorentina, per l’incandescente finale consumatosi all’Allianz Stadium al termine dei novanta minuti.

Nel dettaglio: Giancarlo Antognoni, multato per 25 mila euro, perchè negli spogliatoi, ha urlato all’arbitro un epiteto gravemente offensivo, che non poteva essere percepito nell’esatto contenuto dal medesimo solo perché stava rientrando nello spogliatoio di competenza”.

E ancora si legge nella nota: “Alla richiesta di un assistente di moderare i toni rivolgeva a quest’ultimo un’espressione irriguardosa; infrazioni rilevate dal medesimo assistente”.

Ammonta invece a 20 mila euro l’ammenda per Pradè per avere, “al termine della gara, negli spogliatoi, con atteggiamento minaccioso e aggressivo, urlato al direttore di gara un’espressione irriguardosa”.

Anche in questo caso “alla richiesta dell’arbitro di allontanarsi reiterava tale atteggiamento rivolgendogli un’espressione gravemente irrispettosa”.

E infine ammenda di 10 mila euro e diffida per il direttore generale viola, Joe Barone, “per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, proferito a voce alta, con gli Ufficiali di gara già dentro gli spogliatoi, frasi gravemente offensive; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale”.

Si è intanto appreso che la Fiorentina presenterà ricorso contro le multe comminate dal giudice sportivo.