Pavan: “Brutto clima contro la Juve. Commisso ha creato un polverone gratuito”

0
1093

Non si placano le polemiche sollevate da parte dei viola per le decisioni arbitrali prese nel corso della sfida Juventus-Fiorentina, terminata con una vittoria 3-0 per i bianconeri.

A far discutere, in particolare le dichiarazioni del presidente dei viola Rocco Commisso, che ha rivolto parole di fuoco alla Juventus e alla direzione di gara.

Sull’argomento è intervenuto anche il giornalista Massimo Pavan, che su tuttojuve.com ha commentato la vicenda:

Rocco Commisso si lascia andare e crea un polverone gratuito contro la Juventus.

Gratuito perché la partita con la Fiorentina non ha evidenziato episodi tali da richiedere una reazione così forte.

Commisso, infatti ha detto: “Sono qui da sei mesi e non ho mai detto niente sugli arbitri, ma non possono decidere così le partite. Sono disgustato, già è successo col Genoa, poi l’Inter e oggi che il secondo rigore non c’era.

Gli arbitri non possono decidere le partite, devono farlo i ragazzi.

La Juventus con 350 milioni di spese per i calciatori non ha bisogno dell’aiuto degli arbitri.

Sono arrabbiatissimo, queste cose non le posso vedere.

Lasciate che la Juventus vinca in campo contro di noi, non grazie agli arbitri.

Anche i giocatori sono tutti arrabbiati, sono demoralizzati e mi dispiace per loro. Non è giusto per i fiorentini, per i nostri 1000 tifosi trattati così.

La Juventus è tanto forte, è una grandissima squadra e non ha bisogno degli aiuti degli arbitri.

Sono tre partite, una dopo l’altra, che quando c’erano i rigori per noi al VAR non ci sono andati, oggi invece l’hanno fatto e hanno preso certe decisioni“.

Commisso è un grande presidente, passionale, ma dovrebbe scegliere meglio, forse, le tempistiche degli interventi.

Il presidente viola parla di tre partite in cui ci sono stati episodi negativi, perché ha aspettato la Juventus per esplodere? Oltretutto un match in cui la Juventus avrebbe vinto comunque visto l’ampio divario di punteggio.

Pavel Nedved ha risposto in modo ponderato:

“Il presidente ha tutto il mio rispetto, ma dall’altra parte devo dire che si sta usando un po’ troppo la cosa contro la Juventus, che la Juve non vince con merito, siamo abbastanza stufi di questo, perché la Juve ottiene risultati giocando bene, facendo tutto sul campo per vincere, perciò dobbiamo smetterla quando si gioca contro la Juve di farsi degli alibi, che la Juve non vince con merito”.

Un brutto clima contro la Juventus, già la settimana scorsa per un fallo a centrocampo abbiamo visto una squadra esplodere di rabbia, con un allenatore che non ha parlato, questa volta accuse pesanti per un episodio marginale.

Il clima contro la Juventus è brutto, conviene tenere il livello di attenzione ben alto”.