Lippi: “La Juve non si è mossa sul mercato perché ha un gruppo già ricchissimo”

0
1002

L’ex allenatore Marcello Lippi, nel corso di un’intervista a La Gazzetta dello Sport, ha commentato le operazioni sul mercato della Juventus, dopo la chiusura della finestra invernale di calciomercato.

Le parole di Lippi:

“La Juve non si è mossa, Kulusevski a parte, perché da un lato ha un gruppo già ricchissimo e dall’altro avrà pensato che chi arriva a gennaio ha bisogno di un po’ di tempo per inserirsi, quindi ha preferito non alterare gli equilibri.

Lasciamo perdere il discorso sulle distanze ridotte o ampliate, l’Inter ha fatto le mosse necessarie per completare la rosa e restare al vertice della classifica.

È lassù non per caso da inizio stagione, prima, seconda, a pochi punti dalla Juve, tiene il ritmo scudetto, come la Lazio, e non ha impegni di Champions, sebbene ci sia l’Europa League.

Conte aveva bisogno di uomini di valore internazionale che consentissero il salto di qualità: due esterni come Young e Moses che alzano il livello delle fasce, e soprattutto Eriksen a centrocampo.

L’Inter sa che può arrivare fino alla fine. Lo scudetto è una lotta a tre, ma alla Juve bisogna riconoscere qualche percentuale in più per ambizione, forza, qualità e, al momento, anche punti in classifica”.