La furia di Marcello Chirico dopo la conferenza di Sarri: “Parole inaccettabili”

0
3495

No, non ci siamo ne dal punto di vista tecnico ma anche da quello della comunicazione”, esordisce Marcello Chirico nel commentare per ilbianconero.com la sconfitta della Juve a Napoli.

Il giornalista non accetta le parole e le espressioni utilizzate da Maurizio Sarri. “Perdi male contro una squadra che sino all’altro ieri veniva strapazzata dalla fiorentina, e dichiari che la cosa non ti da particolare fastidio, perché è accaduto contro quei ragazzi a cui lui resterà sempre legato”.

“Se bisognava perdere meglio che sia avvenuto con loro”, ha detto Sarri.
Frasi che non si possono sentire e che Sarri non avrebbe mai dovuto pronunciare”, ribadisce Chirico.

Il giornalista di fede bianconera rincara la dose e prendendo spunto dalla delusione dei tifosi bianconeri, arrabbiati ancor di più dopo le parole di Maurizio Sarri nel post partita per la battuta del tecnico sulle righe delle maglie.

Sarri ha detto in conferenza stampa nel post-partita: “…Infatti noi quest’anno non siamo più a strisce, abbiamo avuto 6 rigori a favore e 6 contro. Sarà quello. Abbiamo giocato il doppio di palloni nell’area avversaria, il conteggio dei rigori è 6 a 6. Probabilmente è l’ora di fare le maglie vecchia maniera”. In tanti hanno riso a Napoli, a Torino, proprio nessuno”.

Frase quasi ad avvalorare la tesi complottistica di cui proprio i napoletani sono da sempre fermi sostenitore che la Juve venga aiutata dagli arbitri”, ammonisce ancora Chirico.

Una roba del genere un altro allenatore alla Juve non l’avrebbe mai detta”, grida il giornalista. “Roba da licenziamento in tronco”, sentenzia Chirico.

Secondo quanto filtra dai corridoi della Continassa, anche alla dirigenza bianconera e ad Andrea Agnelli in particolare, queste dichiarazioni non sono piaciute affatto.