Dybala su Gattuso: “Mi stendeva, così ho imparato a gestire il contatto e a difendermi”

0
789

Cresce l’attesa per Napoli-Juventus, una sfida importante che preoccupa Rino Gattuso,  anche a causa delle abilità di Paulo Dybala, oltreché del solito Cristiano Ronaldo.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, Gattuso ha confidato che Dybala non lo fa dormire la notte, a causa del talento dell’argentino, che lui stesso ha contribuito a migliorare, ai tempi della loro permanenza al Palermo.

Rino Gattuso approdò a Palermo nell’estate 2013, un anno dopo l’arrivo del 18enne argentino Paulo Dybala, che ricorda quel periodo trascorso insieme:

Gattuso mi ha guidato per pochi mesi ma mi ha insegnato a prenderle, spiegandomi come evitare i tackle.

In allenamento mi metteva trequartista mentre lui faceva il mediano: se lo saltavo, mi stendeva.

Così ho imparato a gestire il contatto, a difendermi col corpo, ad anticipare gli interventi.

Poi è arrivato Iachini che mi vedeva punta e a quel punto sapevo come muovermi con i difensori“.

Gattuso sul 18enne Dybala aveva dichiarato:

“È classe pura, un giocatore incredibile ma si deve svegliare perché non può non fare la differenza, vista la classe che ha. Bisogna lavorare sul cambio di passo”.

E pare proprio che Dybala abbia seguito alla lettera il consiglio di Gattuso.