Chirico risponde per le rime a Bonolis: “Caro Paolo, senza la prescrizione nel 2006 l’Inter sarebbe retrocessa, e i suoi dirigenti sarebbero stati radiati”

0
13650

Marcello Chirico, giornalista e tifoso di fede bianconera ha deciso stavolta di rispondere a Paolo Bonolis dopo le infelici battute del conduttore televisivo sulla Juventus, nel corso della trasmissione “Avanti un altro” .

Da quando la Juve si è nuovamente laureata campione d’inverno, e ha allungato sull’Inter, trovo che Paolo Bonolis, nella sua trasmissione “Avanti un altro”, sia particolarmente ispirato con le battute, divertenti, sulla Juve, sempre e solo sulla Juve”, esordisce il giornalista.

“Con un concorrente ha fatto una battuta sull’esultanza di Ronaldo: “Sa come esulta Ronaldo? Non lo sa, meglio, è meglio ignorare ciò che va ignorato”. Battutona. Poi, sul regolamento ad hoc per la Juve: Paolo, me lo dicevano già alle elementari…”, prosegue Chirico.

“I tifosi dell’Inter si chiedono perché i tifosi della Juve si arrabbiano per questa simpatiche battute”.

“Io chiedo a loro: perché vi arrabbiate se vi diciamo che siete dei prescritti? Che senza la prescrizione nel 2006 sareste retrocessi, e i vostri dirigenti sarebbero stati radiati insieme a Moggi, per conclamati episodi di illecito? Perché vi arrabbiate?”, chiede ancora Chirico.

E se vi diciamo che lo scudetto “regalato” da Guido Rossi è di cartone? Vi arrabbiate se vi diciamo che non vincete nulla da 8 anni ma vi hanno appena dato il Premio Brera, recentemente ritirato da Marotta, per non essere mai stati retrocessi in Serie B, non è vero.

Chiedetelo ai vostri nonni, che c’erano nel 1922. Siete stati retrocessi, ma poi siete stati ripescati. Dai Paolo, facciamoci una bella risata anche su queste vecchie storie dell’Inter. Non ve la prenderete mica?”