Marotta sullo scudetto: “Non vogliamo essere delle comparse. Ci sono ancora 18 partite e tantissimi punti a disposizione”

0
54

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, presente alla diciannovesima edizione del Premio Gianni Brera a Milano, ai microfoni di TMW ha commentato anche la situazione dei nerazzurri in campionato, e la corsa allo scudetto.

Le parole di Marotta:

“Quante possibilità ci sono di vincere il campionato? Bisogna credere in questa realtà, noi non vogliamo essere delle comparse.

Certo, ci sono degli avversari agguerriti, però ci sono ancora 18 partite e tantissimi punti a disposizione, cercheremo di farne il più possibile”.

Marotta ha poi rivolto una frecciatina alla stampa odierna:

“Se sono dirigente oggi, è anche grazie al lavoro di uno dei più grandi giornalisti dello sport, da piccolo compravo il giornale apposta per leggere i suoi articoli.

Non voglio fare paragoni con il giornalismo di oggi, ma in passato i giornalisti erano molto più tecnici“.

Il dirigente nerazzurro ha poi commentato l’eliminazione dalla Champions League e le attività sul mercato:

“Siamo andati fuori per demeriti nostri, ma siamo in una fase di crescita. Speriamo in una grande stagione.

A gennaio bisogna ragionare sulle opportunità. I grandi calciatori le altre se li tengono stretti. Proveremo a migliorarci, coglieremo le opportunità”.