La Stampa su CR7: “Eterno ragazzino, ora può dare l’assalto ad un primato di Trezeguet”

0
384

Il quotidiano La Stampa ha commentato l’ultima brillante prestazione di Cristiano Ronaldo, autore di una tripletta in campo contro il Cagliari, e ha analizzato i suoi incredibili numeri:

Ricomincio da tre. C’è sempre una prima volta, anche per Cristiano Ronaldo che si diverte a riscrivere record e conquistare trofei.

Iniziare un nuovo anno con tre gol, però, finora non gli era mai successo: al massimo si era spinto fino alle doppiette contro Getafe, Real Sociedad e Celta Vigo – rispettivamente nelle sfide inaugurali del 2011, 2013 e 2014 – con la maglia del Real Madrid.

Il botto di Capodanno del fuoriclasse portoghese ha fatto rumore, ma riuscirci all’alba dei 35 anni aumenta il valore dell’impresa per questo eterno ragazzino che ieri ha passato il giorno di riposo ad allenarsi intensamente.

Le abitudini non sono cambiate, ma se il buongiorno si vede dal mattino, allora il 2020 promette scintille per CR7 e di conseguenza per una Juve sempre più costruita attorno al suo re.

Toccato il fondo, e risolti i problemi al ginocchio destro, Ronaldo ha ripreso a segnare come ai bei tempi.

Cinque partite consecutive di campionato in gol non si registravano dalla primavera di cinque anni fa (quando chiuse la Liga con il record personale di 48 reti in 35 partite), mentre ora CR7 può dare l’assalto ad un primato di Trezeguet.

Il bomber francese è il re dei capocannonieri d’inverno della Juve (nei campionati a 20 squadre) con 15 reti realizzate nel girone d’andata del 2005/06, ma il trono traballa perché Cristiano ha 90 minuti di tempo (domenica sera a Roma contro i giallorossi) per agganciarlo o superarlo“.