Moggi punge il Milan: “In una squadra dove c’è poca personalità in società e sul campo, Ibra può portare dei risultati”

0
97

L’ex dirigente generale della Juventus, Luciano Moggi, intervistato da tuttomercatoweb ha commentato il recente arrivo dell’attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic al Milan.

Le parole di Moggi:

In una squadra dove c’è poca personalità in società e sul campo, Ibra può portare dei risultati.

Non che il Milan debba vincere il campionato, ma con Ibra migliorerà.

E Zlatan a 38 anni sarà il miglior giocatore del Milan. Per il calcio italiano può non essere positivo. Ma per il Milan sì.

Con il fisico che ha Ibra può dare ancora tanto per un anno. Non può fare miracoli. Ma è il leader che mancava.

Un leader di cui ha bisogno anche la dirigenza“.