Sarri: “Mi sto divertendo e significa che la squadra sta giocando il calcio che ho proposto”

0
136

Il tecnico della Juve Maurizio Sarri ha tenuto la conferenza stampa alla vigilia della finale di Supercoppa contro la Lazio che si giocherà domenica all 17.45:

Il mister da subito un segnale del clima che si respira in queste settimane in casa Juve:

“Ultimamente in allenamento mi sto divertendo e questo è un aspetto fondamentale”, esordisce il tecnico.

Perché se mi sto divertendo significa che la squadra sta giocando il calcio che ho proposto e che vorrei che giocasse”.

So anche che abbiamo ancora tanti difetti, ma ci possiamo lavorare per risolverli. L’obiettivo da raggiungere deve essere sempre utopico, perché se il nostro obiettivo è la perfezione, saremo sempre scontenti e se siamo scontenti troviamo la motivazione per migliorare e non ci sediamo”, dice ancora Sarri.

Avete gli strumenti giusti per stabilire un equilibrio in tutte le partite, ma ci sono molti sbalzi nel rendimento.

“In realtà la continuità io la riscontro. Veniamo da due partite in cui abbiamo giocato un primo tempo fantastico e poi abbiamo un po’ mollato nella ripresa”, dice Sarri.

Ma fa parte del percorso e dello sviluppo del modulo che è un modulo molto dispendioso per parecchi ruoli e quindi può essere che alla fine della partita ci sia meno lucidità nel tenere uniti i reparto”.

Arriva la domanda da un milione di dollari: Domani il tridente?

Non lo so, non ne ho idea in questo momento. C’erano ancora giocatori stanchi per Genova, magari non cambiamo. Devo valutare le condizioni fisiche”.

Come sente la prima finale da quando allena la Juventus?

La sento in maniere normale. L’anno scorso con il Chelsea ho fatto tre finali. C’è un trofeo in palio, quindi è una partita importante, noi la vogliamo vincere. Ci sono forti motivazioni, ma come ne abbiamo anche in altre partite”, ha detto ancora l’allenatore bianconero in conferenza.