L’ironia di Chirico: “L’interregno di Antonio è durato solo una settimana”

0
453

Il giornalista sportivo Marcello Chirico, su ilbianconero.com ha commentato l’ultima giornata di campionato di Inter e Juventus.

Le parole di Chirico:

Il tridente funziona, Sarri ha fatto bene a provarlo con l’Udinese.

L’unica nota negativa è il gol subito alla fine. Questa partita ha dimostrato che quando ci mette testa, applicazione, anche dopo le partite di Champions puoi fare buone prestazioni, chiudendo le partite in anticipo.

Benissimo Demiral, e questo è un messaggio chiaro a chi lo vuole a gennaio: Demiral non si tocca!

Le cose negative: quando è entrato Bernardeschi, solita storia. Perché non è stato tolto Rabiot?

Oggi si è visto qualcosa, ma è troppo poco. Da un giocatore che prende 7 milioni l’anno ci si aspetta molto di più. Perché non provare Bernardeschi mezzala? Trequartista non va bene, ha giocato un quarto d’ora abulico, senza senso. Non è servito a nulla. Prima di perderlo completamente si deve provare a recuperarlo.

Ringraziamo Buffon, che col Bayer Leverkusen e oggi si è sempre fatto trovare pronto.

L’Inter pareggia a Firenze: così la Juve ha raggiunto Conte in testa alla classifica.

L’interregno di Antonio è durato solo una settimana, la Juve ha già riparato al danno commesso contro la Lazio.

Firenze non porta bene a Conte, ricordo ancora il 2013, da 2-0 a 2-4.

A Firenze detestano la Juve, ma stasera l’hanno riportata in testa alla classifica. Grazie Firenze, grazie Vlahovic e grazie Antonio!”.