Sarri: “Higuain-Dybala-Cr7? Mentalità offensiva non dipende dal tridente”

0
139

L’Allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro l’Udinese.

Ecco le sue dichiarazioni:

Dobbiamo migliorare dal punto di vista mentale. Le gare di Champions portano via tanto dal punto di vista mentale e nervoso: dobbiamo fare un passo in avanti”.

Juve diversa in Champions e in serie A? Se vogliamo essere competitivi in Europa, bisogna essere vincenti in Italia”.

In Champions non trovi sempre squadre aperte e che giocano come il Leverkusen – la Lokomotiv ad esempio era diversa – ma io non credo che se una squadra si chiude chi è forte deve andare in difficoltà”, spiega Sarri.

È vero che anche le squadre più forti, finché non sbloccano la gara, soffrono quando non ci sono spazi. Ma se per gli avversari bastasse chiudersi, i grandi cicli non sarebbero esistiti e invece ci sono stati”.

A chi gli chiede del tridente, Sarri risponde così:

La mentalità offensiva è importante, non il fatto che giochino 2 o 3 attaccanti. Bentancur e Douglas Costa danno buone risposte in allenamento, ma vengono da infortuni di differente entità”.

Dovrò valutare la tenuta fisica. Cristiano Ronaldo recupera velocemente. Emre Can e Rabiot hanno avuto difficoltà diverse: domani giocheranno entrambi, ma solo uno dall’inizio”, rivela Sarri in vista della garain programma domani alle 15 all’Allianz Stadium, per la 16ª giornata di Serie A.

Il sorteggio Champions? “Non m’interessa”, conclude Sarri.