Sarri, fiducia totale in Bernardeschi: “Può giocare anche mezz’ala”

0
2376

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta romana che vedrà impegnati i bianconeri contro la Lazio:

“Nelle partite post Champions abbiamo maggiori difficoltà, a livello inconscio c’è un calo di motivazioni. È una mia ipotesi, non una certezza”, dice Sarri.

“Questa volta sono fiducioso, poi il campo risponderà. Spero sia da stimolo avere una squadra davanti, potrebbe essere una motivazione in più”.

Bernardeschi sarà titolare contro Lazio e a questo proposito l’allenatore rivela:

È un ragazzo estremamente sensibile, lo si nota dalla differenza di sicurezza che ha in trasferta. Il rendimento è diverso, questa cosa gli sta pesando. Per noi è un giocatore importante, non deve farsi influenzare. Il mio compito è accompagnarlo, non farlo riposare”.

Senza Kedhira, il centrocampo ha i giocatori contati:

Sicuramente non sono contento, ma durante la stagione momenti in cui ci sono queste situazioni esistono. Rabiot per fortuna sta meglio, si è allenato con la squadra e fortunatamente sta superando i problemi avuti nelle ultime settimane. Dal punto di vista medico è guarito, deve ritrovare la condizione”.

Emre Can, che ruolo può avere in questo contesto:

Emre ultimamente ha fatto apparizioni, quindi non è rimasto escluso totalmente. E’ rimasto escluso dalla Champions e per lui è stato qualcosa di pesante dal punto di vista mentale.

E ancora: Sa che se fa bene in campionato verrà tenuto in considerazione. Sami è una perdita pesante, ma la situazione è questa. Non ci resta che far crescere il rendimento degli altri”.

E su Bentancur:

È un calciatore importante. A livello fisico sta avendo numeri straordinari, a questo abbina grande qualità. Poi ha grandi margini di miglioramento essendo giovane. Se poi riuscisse a fare anche qualche gol in più, in futuro potrebbe fare ancora meglio”.

Su possibili rinforzi a centrocampo, il tecnico frena: “Proveremo a farci giocare Bernardeschi e Ramsey, questo è il compito che spetta all’allenatore. Al mercato pensa la società”.

Infine Sari fa alcune precisazioni sul modulo di gioco: “Con la presenza di Douglas Costa è difficile pensare al trequartista”.

“Il grande momento di forma di Dybala, invece, ci porta a prediligere l’1-2, quindi ora è difficile pensare a un altro cambiamento. Non puoi vietare a Dybala di venire a prendere palla vicino ai centrocampisti, gli toglieresti una sua qualità”.

“Così come non puoi togliere a Ronaldo la possibilità di partire decentrato, su questo ha costruito una carriera straordinaria. Bisogna trovare qualche accorgimento per riempire meglio l’area, anche sfruttando il trequartista”.