Cifra tonda per Dybala: 200 presenze con la Juve

0
348

Il numero 10 della Juventus, l’argentino Paulo Dybala, si appresta a festeggiare le 200 presenze con la maglia bianconera.

A riportare il dato il quotidiano sportivo TuttoSport, che scrive:

Millecinquecentoottantadue giorni, o se preferite quattro anni e 121 giorni, dopo.

Paulo Dybala c’era in Cina, dove segnò il gol del 2-0 (dopo l’1-0 griffato Mario Mandzukic, altro esordiente con la Juve) e ci sarà nella capitale dove vorrà festeggiare come si conviene la cifra tonda: 200 presenze con la Juventus.

Campionato o Coppe non fa differenza se la Joya ha comunque timbrato il cartellino: con una rete – è successo 85 volte dall’estate 2015 a oggi – o con il suo solo girovagare per il campo, l’attaccante ha messo paura agli avversari, li ha fatti impazzire, li ha scherzati con una linguaccia, o una maschera, o una tutt’altro che banale incursione nell’area altrui, interrotta da un fallo inevitabile (come contro il Sassuolo domenica scorsa).

La Lazio, per l’ex Palermo, è vita, cioè reti a profusione. Dieci, come i palloni infilati in porta tra l’esperienza in rosa e quella in bianconero.

Ed ora l’ennesimo incrocio di destini, con vista su Riyad, Arabia Saudita: il 22 dicembre alle 17.45 italiane si gioca per la Supercoppa, mentre domani è semplicemente (si fa per dire…) una sfida che può indirizzare questa fase del campionato.

Dybala, nell’arco di 199 partite, prima si è conquistato la Juve e ne è diventato uno dei più illustri esponenti, poi ha rischiato di perderla per colpa del mercato.

Ma lui ha tenuto duro dicendo no a tutti, perché quello bianconero è un club prestigioso, che sa darti soddisfazioni non solo economiche“.