Varriale provoca sul Var e scatena la furia dei tifosi bianconeri

0
248

La partita dell’Inter in Champions League contro lo Slavia Praga, vinta dai nerazzurri 3-1, ha causato momenti di nervosismo ai tifosi, creando qualche disaccordo con le decisioni prese dalla direzione arbitrale.

L’episodio che più ha creato polemiche è quello che ha visto al 36′ l’attaccante nerazzurro Lukaku segnare il 2-0 a favore dell’Inter, gol poi annullato dall’arbitro Marciniak, richiamato al Var per la verifica di un precedente fallo di De Vrij su Olayinka.

A seguito della verifica, il direttore di gara Marciniak ha poi assegnato il rigore del pareggio 1-1 dello Slavia Praga.

Molte le polemiche dei nerazzurri sui social, comprese quelle del giornalista sportivo Enrico Varriale, che ha colto l’occasione per pubblicare un commento sul suo profilo Twitter, che ha provocato la reazione rabbiosa dei tifosi bianconeri:

“Non me ne vogliano i tifosi della Juventus ma anche stasera a Praga in Slavia-Inter abbiamo visto un’applicazione corretta del Var che ha posto rimedio a un errore arbitrale evidente. Quello che sabato scorso a Bergamo non è stato fatto“.

Parole che hanno scatenato la furiosa reazione dei tifosi juventini che hanno risposto in maniera piccata al giornalista:

“Non gliene vogliamo affatto, l’unico colpevole è lo Stato che ci chiede 90 euro all’anno per pagare lo stipendio di un giornalista sportivo che non si è preso la briga di rileggere il regolamento dopo 4 giorni dai fatti contestati, e continua una inutile e ridicola polemica

Lei è ossessionato, qualcuno glielo deve dire. Fa comunque piacere che le abbiamo rovinato così tanto la vita che pensa sempre a noi

“Sono due episodi palesemente diversi, ma d’altronde era da quasi 24 ore che non tirava in ballo la Juve…”

“Signor Varriale, mi permetta, ma se non chiama in causa la Juve ad ogni situazione arbitrale non dorme sereno?”

“Egregio dottore, sinceramente, c‘è un solo momento della giornata in cui riesce a non pensare alla Juventus?”

Varriale, hai la fissa per la Juve, e quando ti passa!”.