Moggi sul gioco dei bianconeri: “La Juve guarda il risultato”

0
219

L’ex dirigente della Juventus, Luciano Moggi, intervistato da Radio Bianconera nel corso della trasmissione radiofonica Cose di Calcio, ha risposto ad alcune domande di tifosi bianconeri.

Sulla preferenza tra Maurizio Sarri e Massimiliano Allegri, Moggi ha commentato:

“Sono domande un po’ impertinenti queste… Allegri ha vinto tanto, Sarri ha da vincere ancora. Vedremo poi alla fine.

I giocatori hanno caratteristiche diverse, cercano sempre il gol perché hanno piedi buoni a dispetto del gioco assieme.

Gioca male? Perché non ha una manovra corale, sarebbe bello vedere tutti i passaggini.

Però quando arrivi terzo in classifica contano poco, la Juve guarda il risultato. Questo perché la Juve non avrà mai un gioco corale”.

Moggi ha poi commentato le prestazioni del campione portoghese Cristiano Ronaldo:

“Alla lunga fare due partite a settimana sembra impossibile per tutti, anche per uno che ha 35 anni.

È un giocatore che si è costruito, ha dato tutto se stesso alla professionalità ma la carta d’identità non perdona“.