Siuuu! E’ sempre lui: Cristiano Ronaldo resuscita

0
302

Dalle parole (“Non sto bene, sto molto bene”) ai fatti.

“Siuuu! E’ sempre lui”, è il titolo con il quale il quotidiano Tuttosport in edicola stamane omaggia Cristiano Ronaldo.

Spazza via dubbi e ansie: “Segna tre gol e apre la strada alla goleada del Portogallo contro la Lituania (6-0)”.

Cristiano Ronaldo risponde a Sarri sul campo, e risponde soprattutto ai suoi tanti detrattori realizzando una tripletta.

Emblematico è l’articolo che gli dedica Il Corriere dello Sport stamane che scrive:

“Il capitano Cristiano Ronaldo segna tre gol, uno su rigore, il secondo griffato, destro in corsa con palla “aggiro”, il terzo con la velocità di esecuzione che solo lui possiede”.

“…Qui lo sostituiscono non per manifesta incapacità, qui lo sostituiscono per concedergli passerella e standing ovation, per le foto con gli smartphone”.

E ancora scrive il quotidiano: “Qui CR7 non se ne va, abbraccia Fermando Santos e resta in panchina. Maurizio Sarri aveva parlato delle sue condizioni imperfette, di un ginocchio dolorante. Da qui a trasformarlo in un peso (per la Juventus), in un pensionato o almeno in un pre-pensionato, il passo è stato breve”.

Sicuramente da noi si fa in fretta a demolire i giocatori, fuoriclasse compresi. Come sentiamo l’odore del sangue (calcistico) noi, non lo sente nessuno. E poi ci si è messa anche la destinazione di questo Ronaldo »che non è più lui»”.

“…CR7 Canta l’inno a squarciagola. E non molla nulla. E mentre Cristiano Ronaldo sale a 98 reti in Nazionale (a meno 11 dal record dell’iraniano Ali Daei 109), 10 nelle ultime cinque partite, contro le 6 in tutte quelle con la Juventus, a 705 complessive in carriera e si divora la quaterna, verrebbe quasi da ribaltare il quesito, l’assioma, insomma porre la domanda al contrario: non è che è la Juventus a essere un peso per Ronaldo? Meglio evitare”.

Di sicuro questo capitano non sta bene, sta benissimo. E cos’altro si potrebbe dire? Aveva ragione lui, ora seduto in panca nella sera umida di Faro, a seguire i compagni che finiscono il match con la Lituania sul 6-0″.

“In Lussemburgo dovrebbe arrivare una vittoria e la qualificazione all’Europeo. Magari altri due gol di Ronaldo per arrivare a 100. Magari anche no. Comunque, la pensione può attendere. A Faro CR7 va solo a giocare a pallone”, conclude il Corriere dello Sport.